Speciale Catania Film Fest, in concorso “Il terribile inganno”

Speciale Catania Film Fest, in concorso “Il terribile inganno”

di Norma Lutri - Nella seconda giornata del Catania Film Fest, è stato presentato il documentario “Il Terribile Inganno”, diretto dall’ autrice e regista Maria...
di Norma Lutri - Nella seconda giornata del Catania Film Fest, è stato presentato il documentario “Il Terribile Inganno”, diretto dall’ autrice e regista Maria Arena che concorre per la categoria “Miglior film italiano indipendente”. La pellicola è un racconto in prima persona della regista, protagonista con la sua voce e le sue parole. Il documentario alterna scene di vita quotidiana dell’Arena alle testimonianze di alcune delle donne che fanno parte del movimento femminista “Non una di meno”, nome nato in argentina dopo una serie di femminicidi. L’opera si concentra quindi sul nuovo femminismo e sulle riflessioni delle donne, anche...
Speciale Catania Film Fest, in concorso: “Uruguay” e “Terra sospesa”

Speciale Catania Film Fest, in concorso: “Uruguay” e “Terra sospesa”

di Alessia Pulvirenti - La seconda giornata della X edizione del Catania Film Fest si è aperta il 29 novembre alla Mediateca di Vincenzo Bellini...
di Alessia Pulvirenti - La seconda giornata della X edizione del Catania Film Fest si è aperta il 29 novembre alla Mediateca di Vincenzo Bellini con la proiezione del cortometraggio “Uruguay” e dei due lungometraggi “Terra sospesa” e “Il terribile inganno”, mediata dal critico cinematografico Emanuele Rauco e con la presenza della “giuria giovani” del Festival. “Uruguay” concorre per la categoria “Miglior Cortometraggio Italiano Indipendente” Diretto dalla regista e sceneggiatrice Andrea Simonella che con questa pellicola vuole denunciare gli abusi sessuali che le donne subiscono ogni giorno. Nel corto la parola “stupro” non viene mai esplicitamente detta, eppure si riesce...
Speciale Catania Film Fest: “Ezio Bosso. Le cose che restano”

Speciale Catania Film Fest: “Ezio Bosso. Le cose che restano”

di Norma Lutri e Sofia Massimino - Il documentario “Ezio Bosso- Le cose che restano”, del regista Giorgio Verdelli, che concorre per la categoria “film...
di Norma Lutri e Sofia Massimino - Il documentario “Ezio Bosso- Le cose che restano”, del regista Giorgio Verdelli, che concorre per la categoria “film fuori concorso”, è stato protagonista, giorno 28 novembre, dell’apertura del Catania Film Fest 2021. L’evento in collaborazione con Zo Centro Culture Contemporanee, ha dato l’opportunità di avere un incontro con il regista Giorgio Verdelli prima della proiezione. “Sono un esperto di musica e conoscevo Ezio Bosso, come tutti, ma, in realtà, c’era molto di più”, ha esordito il regista.   Il documentario ripercorre la vita e la carriera del musicista con le parole e le...