Friends festeggia 25 anni, tutte le iniziative: dalla Lego alla moda

Friends la sitcom compie 25 anni dalla messa in onda della prima puntata.

Ha fatto la storia delle serie tv, e in occasione di questo anniversario sia Netflix che Amazon hanno inserito nel loro catalogo le 10 stagioni.

Anche la Lego rende omaggio a Friends creando – per la gioia dei fan della Lego e della serie tv – un set che ritrae Central Perk, la mitica location della serie.

Così Monica, Ross, Chandler, Joey, Rachel, e Phoebe, insieme a Gunther, sono pronti a sedersi e sorseggiare il caffè comodamente seduti sull’iconico divano arancione.
Il Lego Friends Set, composto da 1079 pezzi, è curato nei minimi particolari. Da accessori come tazze da caffè, cartellini con scritto “Riservato”, a biscotti, giornali, sedie, divanetti fino al palco dove Phoebe si è esibita con l’indimenticabile canzone Gatto rognoso.
Ogni minifigures avrà un set di accessori dedicati. Phoebe avrà la sua inseparabile chitarra, Ross la tastiera, Rachel il vassoio e una tazza da caffé, Monica un muffin, Joey una fetta di pizza e la borsa da uomo, Chandler il pc portatile.

Acquistabile sul sito

Anche la moda rende omaggio a Friends

L’omaggio viene dallo stilista Ralph Lauren che per l’occasione ha creato una collezione dedicata a Rachel Green.

I fan più longevi ricorderanno l’amore di Rachel – alias Jennifer Aniston – per la moda e il cammeo dello stilista in una puntata della sesta serie. La giovane Rachel dopo una serie di lavori realizza il sogno di lavorare proprio da Ralph Lauren.

E oggi, complice il trend anni ’90, lo stilista ha deciso di dedicare una capsule collection proprio a lei. La collezione si ispira al suo stile. Tra i capi cult: dolcevita a coste, mini skirt check, giacche di pelle, camicie bianche e stivali alti fino al ginocchio.

I protagonisti di Friends festeggiano su Instagram

Era il 22 settembre del 1994 e andava in onda la prima punta di Friends su NBC, mentre in Italia sarebbe arrivata tre anni dopo. Su Instagram gli attori condividono il loro personale ricordo e l’inizio di un’avventura che ha tenuto – e lo fa ancora a distanza di anni – milioni di fan attacchi al divano e allo schermo.

Il successo di questa serie tv resta intatto negli anni

La capacità di mixare leggerezza, demenzialità e temi attuali. Una scrittura dinamica e intelligente, dialoghi irriverenti, umorismo immediato, ma anche spunti che invitano a riflettere, mantenendo un linguaggio semplice, diretto e risatine di sottofondo.

Erano gli anni ’90 e gli argomenti cruciali come l’omogenitorialità, l’obesità e i conseguenti problemi di accettazione sociale, la maternità surrogata erano solo alcuni di quelli esplorati attraverso le vicissitudini dei protagonisti.

Sei giovani single che vivono (quasi) tutti insieme nella rampante New York degli anni 90 e che rappresentano le tante contraddizioni di quegli anni. Monica, maniaca del controllo ed ex obesa, ansiosa di trovare un uomo e di sistemarsi; proprio casa sua sarà il fulcro di tutte le vicende della serie. Rachel, ragazza di buona famiglia, viziata e naif, che dopo aver abbandonato all’altare il suo futuro marito si rifugia dalla sua amica del liceo Monica. Ross, fratello di Monica, eternamente sfortunato in amore, un po’ nerd e decisamente permaloso. Da una vita innamorato di Rachel. Phoebe, personaggio controverso e fuori dagli schemi: una sorta di hippy/alternativa, sempre dolce e disponibile, che coltiva la passione per la musica. Joey, attore italoamericano squattrinato, sempre in cerca di una parte; playboy pasticcione dall’intelligenza non esattamente brillante. Chandler, sarcastico, timido, completamente incapace di trovarsi una donna. Il suo personaggio è particolarmente interessante perché è l’emblema del disagio sociale: inadeguato, ma sempre pronto a prendere in giro i propri amici come forma di difesa.

Cosa ci ha insegnato Friends

Sopratutto ci ha insegnato che nella vita avere degli amici, per quanto strani possano essere, è il dono più prezioso che si possa ricevere.

Che l’amore vero esiste, esiste per tutti, bisogna solo sapere aspettare e avere la capacità di riconoscerlo quando lo si incontra.

Che essere se stessi, con le proprie nevrosi, fobie, idee, passioni, è la vera ricchezza ed un dono da condividere con gli altri.

Perché in fondo la condivisione è la salvezza! Di fatto la vita è più bella se condivisa con le persone che ti vogliono sinceramente bene. Persone su cui poter contare, sempre, che ti difenderebbero a qualunque costo. Che hanno il coraggio e l’onestà di dirti che hai torto marcio, discutere e infine far pace con qualcosa da mangiare possibilmente qualcosa di dolce.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *