Gas, limited edition per mostra ‘Kurt Cobain 50’

Il brand vicentino Gas, alla sua seconda collaborazione con la galleria bolognese One Art, reinterpreta gli scatti del celebre fotografo pubblicitario Michael Lavine a Kurt Cobain, storico leader dei Nirvana morto tragicamente, in una limited edition di T-shirt e felpe di duemila pezzi.

Dopo il successo della mostra David Bowie: Heroes, l’azienda di Chiuppan, accompagna nuovamente la galleria d’arte bolognese nel progetto in veste di partner per la mostra fotografica, Kurt Cobain 50: Il grunge nelle foto di Michael Lavine, il fotografo che negli ultimi 25 anni ha firmato le foto più iconiche del mondo dello spettacolo e che ha realizzato alcuni dei ritratti più famosi di Cobain. In occasione del 50/o anniversario della nascita del musicista, la mostra (13 dicembre-31 gennaio) celebra l’avventura della leggendaria band che in soli cinque anni è entrata nell’olimpo del rock come portabandiera del grunge di Seattle e come simbolo del disagio di un’intera generazione. L’impatto della musica dei Nirvana sugli anni ’90 è quella bomba di alienazione punk, piena di ritornelli da mandare a memoria e allo stesso tempo così graffiante, che ha trasformato Kurt Cobain nella voce riluttante di una nazione. Il suo sacrificio ha alimentato il mito. Il grunge era esploso come una mitragliata sonora in antitesi al decennio precedente che era caratterizzato dall’estetica sulla sostanza e i Nirvana diventano gli esponenti di spicco di un genere che una volta raggiunto il successo diventerà a sua volta moda.

L’aspetto in apparenza trascurato del look, le camicie di flanella indossate da Kurt, le maxi T-shirt, i maglioni pesanti, ma soprattutto il denim che incarna lo spirito grunge, camicie, giacche e jeans strappati, ne diventano l’uniforme. La mostra attinge dall’archivio di Lavine che immortala i Nirvana in quattro momenti, dagli inizi della loro carriera fino al successo planetario. Proprio in quegli scatti nasce la limited edition di T-shirt e felpe numerate in cui lo stile di Gas si fonde con quello dell’artista americano visto dagli occhi del fotografo. Le immagini di Kurt con i capelli rossi furono pubblicate sulla rivista americana Sassy del 1993.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *