Heinz Mack: The Breath of Light alla Cortesi Gallery di Milano

Heinz Mack: The Breath of Light

Cortesi Gallery presenta la pubblicazione del catalogo della mostra Heinz Mack: The Breath of Light, curato da Francesca Pola ed edito da SKIRA Editore.

L’artista

Heinz Mack (Lollar, 1931), iniziatore nel 1957 (con il collega e amico Otto Piene) del movimento internazionale ZERO, ha concentrato tutto il suo lavoro sul ruolo fondamentale della luce come fattore costitutivo della visione, facendone il fulcro di una poetica che ha inteso modificare radicalmente le coordinate dell’arte contemporanea. Le sue opere sono state esposte in più di 400 mostre personali e numerose mostre collettive, e rientrano nel patrimonio di più di 136 collezioni pubbliche.

La mostra

Questa mostra è la prima esposizione monografica dedicata all’artista in Italia che intenda ripercorrere con questa ampiezza il suo intero iter creativo. Si colloca a quasi sessant’anni dalla sua prima personale italiana, che si tenne nel 1960, proprio a Milano, alla Galleria Azimut, su invito di Enrico Castellani e Piero Manzoni, seguita da quella nel 1963 alla Galleria Cadario.

La relazione tra luce, colore, struttura e spazio

Realizzata in stretta collaborazione con l’artista e il suo studio, l’esposizione raccoglie una serie di esempi fondamentali del suo lavoro, concentrandosi su uno dei nodi principali della sua riflessione creativa: la relazione tra luce, colore, struttura e spazio. Le opere esposte, molte delle quali di grande dimensione, vanno dal 1959 al 2018 e segnano momenti cruciali di un’attività creativa che ha visto Mack collocarsi precocemente tra i protagonisti della scena artistica internazionale.

Il catalogo

Il volume, comprendente un ampio saggio critico e una significativa selezione di scritti, è volto a diffondere la conoscenza dell’artista e l’importanza del suo percorso artistico dagli esordi a oggi e intende offrire nuovi spunti e occasioni agli studi internazionali sul lavoro di Heinz Mack.
Il catalogo bilingue (italiano / inglese), curato da Francesca Pola ed edito da Skira, è inoltre accompagnato da una raccolta di immagini che comprendono: vedute della mostra, fotografie delle opere esposte, immagini storiche e di contesto a corredo del saggio storico-critico.

Info

Cortesi Gallery
Corso di Porta Nuova 46/B, 20121 Milano
Aperta dal lunedì al venerdì, 10 – 18.30
+39 02 36 75 65 39
info@cortesigallery.com
www.cortesigallery.com

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *