La ripartenza di Toni Pellegrino tra arte e bellezza

“La Natura in questo tempo sospeso non si è mai fermata. Insieme a Toni Pellegrino abbiamo immaginato di condurvi in un percorso di rinascita Insieme ci perderemo nei colori, nella vivacità di questi giardini, volutamente spettinati”. Con queste parole Ornella Gullotta, artista siciliana, racconta “I giardini spettinati”, mostra di pittura ospitata contemporaneamente nei cinque atelier di bellezza a marchio TONIPELLEGRINO ART AND SCIENCE già da lunedì 18 maggio.

Da Modica a Bari, da Catania a Molfetta, passando per Noto, “I giardini spettinati” celebrano la Natura e la sua generosità dopo lo stop forzato delle scorse settimane. Il progetto, realizzato in esclusiva per Toni Pellegrino, si compone di diverse opere – oli, tecniche miste e opere polimateriche – ed è un omaggio ai colori e alle forme che gli stessi colori riescono a creare.

Dice l’artista: “L’astrazione pittorica della luce si manifesta nella gioia dei colori e delle forme. Lo spettro di luce nei colori dell’arcobaleno ha rappresentato la speranza che ha colmato il vuoto dei giorni passati. Io ho rappresentato nelle mie tele la profonda essenza del colore. Ritroverete la sequenza cromatica dell’arcobaleno e le tele fonderanno i colori in un armonico concerto di fiori e di essenze. Sarà stupendo ritrovarsi, e perdersi, nei nostri giardini spettinati”.

“Non è la prima volta che ospitiamo delle mostre in salone. Ma ogni volta è un’emozione nuova. Con Ornella – commenta Toni Pellegrino – abbiamo già realizzato dei progetti sia a Catania che a Modica. Questa volta siamo riusciti a portare le sue opere anche a Noto, nel salone di Salvo Peluso, e in Puglia, nei saloni di Salvo Binetti. Sappiamo che i quadri stanno avendo ottimi riscontri e ne siamo molto fieri. Sono il nostro omaggio floreale per una buona accoglienza agli ospiti. E c’è di più. Da queste opere, così dense di colore e di bellezza, siamo stati ispirati per creare tre nuove tecniche di colorazione che stiamo proponendo con successo alle nostre ospiti. L’arte ispira l’arte, la bellezza porta altra bellezza. È un circolo virtuoso del quale siamo felici di essere promotori”.

La mostra resterà allestita fino al 30 giugno.

 

Ornella Gullotta nasce a Catania, studia a Roma e vive tra Enna e la città etnea. Dopo un avvio dell’attività pittorica, interrompe per un lungo periodo. Ma l’esigenza artistica non si è mai sopita e dopo alcuni anni ricomincia a dipingere sperimentando diverse tecniche.

Donna estremamente sensibile, trova ispirazione nella sicilianità filtrata dal proprio vissuto.

Nelle sue opere la luce, le trasparenze della natura e la storia culturale della Sicilia si mescolano insieme, creando un unicum di materia e spiritualità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *