“La traviata” di Valentino Garavani e Sofia Coppola in prima tv

Nasce da un’idea di Valentino Garavani e Giancarlo Giammetti, e segna il debutto nell’opera della regista Sofia Coppola, “La traviata” di Giuseppe Verdi che Rai Cultura propone in prima serata su Rai5 (canale 23) domani alle 21.15.

In questa straordinaria edizione dell’Opera di Roma, andata in scena nel 2016, Valentino ha disegnato i costumi principali della protagonista, Violetta, realizzati nell’Atelier couture della sua Maison; Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli, Direttori Creativi della Maison Valentino, hanno i costumi di Flora e del Coro, realizzati in collaborazione con la sartoria del Teatro dell’Opera di Roma; mentre Nathan Crowley ha firmato le scenografie. Da sempre affascinato dal teatro musicale e dalla sua capacità di creare mondi fantastici, Valentino ha vissuto questa produzione di Traviata come un sogno che si realizzava.

La sua passione in passato lo aveva visto disegnare i costumi per un’opera lirica del 1994, ispirata a Rodolfo Valentino, e portata in scena al Kennedy Center di Washington; esperienza seguita dalla realizzazione degli splendidi costumi del gala “Valentino” al New York City Ballet, e per il Concerto di Capodanno di Vienna.

La sua Traviata rappresenta dunque un avvenimento estremamente significativo, nonché uno dei primi progetti supportati dalla Fondazione Valentino Garavani e Giancarlo Giammetti. Sofia Coppola, figura di spicco del cinema americano di oggi, al suo primo confronto con la regia lirica, è stata scelta da Valentino dopo la visione del film Marie Antoinette, in cui la giovane regista ha dimostrato una particolare sensibilità estetica e musicale, in equilibrio tra il classico e il moderno.

L’opera è diretta dal cremonese Jader Bignamini. Il soprano Francesca Dotto incarna Violetta Valery, Antonio Poli è Alfredo Germont, mentre Roberto Frontali incarna Giorgio Germont. Dopo la messa in onda, lo spettacolo resterà disponibile per trenta giorni su RaiPlay. La regia televisiva è di Francesca Nesler. Le riprese dello spettacolo sono state realizzate con la tecnologia 4K, che garantisce una definizione e una brillantezza quattro volte superiori rispetto all’usuale alta definizione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *