Lady Gaga è stata la grande protagonista degli MTV Video Music Awards

Lady Gaga è stata la grande protagonista degli MTV Video Music Awards (VMA) 2020 con ben cinque premi e una performance live di “Rain On Me” di grandissimo impatto.

Lo spettacolo, ospitato nel Barclays Center di Brooklyn con esibizioni all’aperto da varie zone di New York, e’ stato segnato dall’emergenza coronavirus e dal tema della giustizia razziale in vista delle presidenziali americane. Non a caso la serata e’ stata dedicata all’attore di ‘Black Panther’, Chadwick Boseman, morto venerdi’, che la presentatrice Keke Palmer ha definito “un vero eroe in tutto cio’ che ha fatto”.

La 34enne cantante di origine italiana e’ stata premiata come miglior artista dell’anno e ha ottenuto tre premi per “Rain on me”, il suo progetto con Ariana Grande: miglior collaborazione, canzone dell’anno e miglior fotografia. A questi riconoscimenti si e’ aggiunto il nuovo Mtv Tricon Award che premia chi eccelle in piu’ campi, in questo caso per i suoi successi nella musica, nella moda e nella recitazione. Lady Gaga ha sfoggiato una serie di avveniristiche mascherine: una enorme rosa con fili e rete metallica, una nera che le copriva praticamente tutto il viso e che nella zona frontale aveva un piccolo schermo di luci cangianti, un’altra ancora in pelle decorata con lunghe corna sui lati e punte di metallo. E con Ariana Grande, entrambe con le mascherine, ha messo in scena una performance futuristica in cima all’Empire State Building.

“Questo non e’ stato un anno facile per molte persone, ma quello che vedo nel mondo e’ un enorme trionfo di coraggio. Fate attenzione. Dite quello che pensate e, anche se puo’ sembra un disco rotto, indossate una mascherina. E’ un segno di rispetto”, ha detto Lady Gaga, il busto stretto in un corsetto, uno dei suoi tanti eccentrici costumi sfoggiati nella notte. Come miglior video dell’anno, il premio piu’ ambito e’ andato a ‘Blinding Lights’ di The Weeknd, che gli e’ valso anche il premio per il miglior video R&B. E proprio il cantautore canadese, considerato da molti l’erede di Michael Jackson, ha voluto anche lui portare una nota politica e, nel ricevere i premi, ha parlato dell’ondata di proteste negli Stati Uniti per l’ingiustizia razziale: “Ancora una volta, e’ difficile festeggiare. Giustizia per Jacob Blake e Breonna Taylor”, ha detto entrambe le volte che ha ricevuto i riconoscimenti. Ed e’ stato solo uno dei tanti cenni al movimento Black Lives Matter, che da mesi protesta in Usa.


Diverse star hanno anche incoraggiato ad andare a votare alle presidenziali del 3 novembre e, durante lo spettacolo, sono ‘passati’ molti spazi pubblicitari comprati dalla campagna elettorale di Joe Biden, che nella sua ‘corsa’ contro il presidente Donald Trump sta tentando di raggiungere il pubblico dei piu’ giovani.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *