MAGAZZINO ITALIAN ART. Condivide online le pubblicazioni del museo

Magazzino Italian Art annuncia che tutte le pubblicazioni, realizzate fino ad oggi dal museo, sono consultabili online su magazzino.art/publications.

L’iniziativa fa parte di Magazzino da Casa, la piattaforma digitale che comprende dialoghi in streaming con artisti, lezioni, filmati inediti e contenuti online riguardanti l’arte e il design italiani dal Secondo dopoguerra a oggi.

In linea con la missione di Magazzino, il programma editoriale si propone di generare nuove conoscenze nell’ambito delle mostre istituzionali e dei progetti speciali del museo.

Spaziando dalle prime monografie su artisti italiani contemporanei come Renato Leotta (2019), alle prime edizioni in inglese di pubblicazioni come Mario Merz: The Artist and the Work, Materials for a Portrait (2020), fino a delineare excursus archivistici nell’arte e nel design, questi volumi hanno permesso a artisti e studiosi, di condividere il proprio lavoro e la propria ricerca con nuovi lettori oltreoceano. Nelle pubblicazioni si annoverano contributi di personalità di spicco del panorama statunitense, tra cui il curatore e scrittore Marvin Heiferman, la direttrice del Jewish Museum di New York Claudia Gould, Ara H. Merjian professore di Italian Studies presso la New York University.

L’impegno di Magazzino nella produzione di pubblicazioni sull’arte italiana in lingua inglese ha le sue origini nelle attività della Olnick Spanu Collection.

Nancy Olnick e Giorgio Spanu sin dai primi anni 2000, avvalendosi della preziosa collaborazione con il designer Massimo Vignelli, hanno documentato la loro esemplare collezione di vetri di Murano oltre alle indagini artistiche e intellettuali dei dieci artisti dell’Olnick Spanu Art Program. https://olnickspanu.com/publications/

La veste grafica di ogni pubblicazione di Magazzino è curata dai designer Beatriz Cifuentes e Yoshi Waterhouse.

Tra le pubblicazioni di prossima uscita: una nuova collana di monografie sugli artisti dell’Arte Povera presenti nella collezione Olnick Spanu, che fa da corollario alla recente pubblicazione di Mario Merz: The Artist and the Work, Materials for a Portrait (2020); un volume sul ceramista Guido Gambone, a seguito della mostra Guido Gambone: Ceramics from the ’50s and ’60s tenutasi recentemente (settembre – ottobre 2019) al Consolato Generale di New York.

La lista delle pubblicazioni disponibili in formato digitale:

Mario Merz: The Artist and the Work, Materials for a Portrait (2020)
Paper Media: Boetti, Calzolari, Kounellis (2019)
Cisitalia (2019)
Renato Leotta (2019)
Young Italians (2018)
Alessandro Piangiamore: Marango (2018)
Marco Anelli: Building Magazzino (2017)
Ornaghi & Prestinari (2016)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *