Mercanteinfiera torna ad ottobre

Mercanteinfiera nella versione piattaforma on line rimane aperta al pubblico fino al 30 aprile, ma torna ad ottobre 

Un progetto ha già richiamato una platea di 700 mila visitatori. 

Fiere di Parma ha definitivamente deciso di non realizzare l’edizione primaverile di Mercanteinfiera

L’idea inizialmente era stata di posticipare ad aprile, invece adesso è stato deciso di riversare tutti gli sforzi verso una straordinaria edizione autunnale in programma da 3 all’11 ottobre.

Una scelta inevitabile

Alla luce delle recenti disposizioni, ma anche e soprattutto la precisa volontà di garantire il medesimo flusso di visitatori (oltre 50mila a edizione) e buyer esteri (5 mila) del settore dell’antiquariato, modernariato, design e collezionismo vintage.

”Mercanteinfiera – afferma Ilaria Dazzi Responsabile marketing –  vanta una tradizione importante di successi: non poter garantire ai nostri espositori ed interlocutori le consuete dinamiche che rappresentano una autentica eccellenza nel panorama internazionale di settore, sarebbe stato come venire meno ad una promessa che continua da ben 39 anni”.

Mercanteinfiera non si ferma

Posticipi a parte, momentaneamente Mercanteinfiera sembra però aver trovato il suo “vaccino” sulla piattaforma on line  mercanteinfiera.it che ad oggi, con la sua vetrina di 23.762 pezzi, ha già totalizzato circa 700 mila visite con un pubblico che va dalla Russia all’Inghilterra passando da Spagna, Svizzera e Francia.

Il successo ha richiesto una proroga

Risultati importanti che, anche su richiesta degli stessi buyer, hanno convinto la direzione di Viale delle Esposizioni a prorogare l’apertura della piattaforma fino al 30 aprile.

Ma come funziona Mercanteinfiera.it?

Da casa si entra sul sito di manifestazione esprimendo le proprie preferenze merceologiche come antiquariato, ceramiche e maioliche, cornici, dipinti, vintage, gioielli, design ecc … e si accede alle migliori offerte degli espositori blind. Solo dopo aver fatto la propria scelta si scoprirà a quale espositore è abbinato il pezzo scelto.

Una evoluzione digitale dei servizi fieristici, quindi, che visto lo spostamento ad ottobre della manifestazione, contribuirà ancora di più alla riuscita dell’evento.

Tornano in autunno le due collaterali programmate in primavera: le flapper girl libere e belle della mostra “The Golden Twenties. Vita e moda del decennio de Les Années Folles” e “Brillanti Illusioni: omaggio a Kenneth Jay Lane. Il Re dei falsi” l’esposizione dedicata all’ istrionico designer di bjoux simbolo dello spirito democratico americano.

street fashion & food

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *