“Mi guardo intorno”. Solo exhibition di Silvia Rosa al RUFA Space di Roma

“Mi guardo intorno” e mi immergo in colori, forme, linee, geometrie più o meno definite, luoghi.

La mostra, curata da Carlotta De Martino,  al RUFA Space – Pastificio Cerere in via degli Ausoni, 7a/b. Ultimo giorno per essere visitata.

Le tele di Silvia Rosa, esperta giovane pittrice, sono spazi intimi

La saturazione e la brillantezza dei colori strappano i nostri ricordi, il nostro desiderio di intimità, al calore e alla delicatezza che li contraddistinguerebbe, se fossero reali.

Osserviamo le tele e ammiriamo la sapienza della tecnica. Ci confonde, distoglie la nostra attenzione, e diventa in effetti l’espediente che non sapevamo di avere, per farci ritrovare seduti su quel divano, o intenti a salire i gradini di quella scala, che ci è familiare.

Quella di “Mi guardo intorno” è una camminata nel nostro mondo in vetrina.

Essa crea un’immagine che seduce e che manipola, che vuole incantare lo spettatore: l’ambiguità che risulta evidente raccoglie elementi prelevati da diversi contesti. Riconosciamo l’ambiente, sono presenti elementi prospettici che guidano la visione, ma allo stesso tempo lo spazio che osserviamo risulta illusorio.

L’uso del colore fa svanire i contorni, mescola i punti di riferimento

La sfera quotidiana è attaccata dalla messa in mostra, che è ciò che ci circonda, e che fa prendere forma alle cose.

Il percorso pittorico ci pone davanti agli occhi la disgregazione dei contorni di un uomo che, anche lì dove sta per disintegrarsi, rimane attaccato all’unica cosa che non può facilmente mostrare: se stesso.

Dove e quando

RUFA – Rome University of Fine Arts. Ultimo giorno venerdì 14 febbraio 2020.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *