Miglior Sommelier per Identità Golose: premiata la giovanissima Roberta Cozzetto

“Conosce e sa raccontare benissimo al tavolo le mille trame del vino e lo fa sempre con grande umiltà e slancio” è questa la motivazione con cui a Roberta Cozzetto, compagna nella vita e nel lavoro dello chef Alessandro Ingiulla del Ristorante Sàpìo di Catania, una stella Michelin, è stato assegnato il premio come “Miglior Sommelier” da Identità Golose.

La premiazione si è svolta il 9 dicembre, durante la presentazione della tredicesima edizione della “Guida ai ristoranti d’autore in Italia e nel mondo (2020)”, disponibile gratuitamente online, creata da Paolo Marchi e Claudio Ceroni, ideatori dell’omonima rivista online e del primo congresso italiano di cucina d’autore.

“Sono onorata e orgogliosa di aver ricevuto questo premio. È il segno che l’impegno e la passione che ogni giorno mettiamo nello svolgere il nostro lavoro sono stati apprezzati e ricompensati”.

“Scegliamo con cura attenzione le etichette presenti nella nostra cantina. Oltre ai vini pregiati di grandi cantine d’Italia ed Europa, abbiamo deciso di inserire quelli di piccoli produttori, in prevalenza siciliani, con cui cerchiamo di avere rapporti diretti, creando delle sinergie utili a dare risalto alla nostra Sicilia”. Così ha commentato Roberta, a cui sono affidate la cura e l’organizzazione della sala del ristorante Sàpìo che poco più di un anno fa ha conquistato l’ambita stella Michelin, la prima della città di Catania.

L’amore nato tra i banchi di scuola e la stessa idea di fare ristorazione li ha portati a condividere anche lo stesso progetto, un piccolo ristorante nel cuore di Catania.

Appassionata e determinata, Roberta ogni giorno accoglie i suoi ospiti sempre con il sorriso sulle labbra, accompagnandoli nella ricerca e nella sperimentazione dei sapori di Sàpìo, riuscendo a collegare perfettamente cucina e sala.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *