Milano Fashion Week, arriva il pop-up 5WAY Concept Store

Che le Fashion Week internazionali siano sempre più un’occasione di ricerca e di acquisto, non solo per i buyer ma anche per i consumatori, è ormai un dato di fatto come dimostrano i pop-up shop che accompagnano da qualche stagione le sfilate da New York a Shangai.
Una vera e propria rivoluzione che non riguarda solo le grandi griffe ma anche i brand indipendenti. Come quelli proposti dal pop-up concept store 5WAY: un negozio di ricerca e sperimentazione di oltre 200mq, 2 piani e 14 vetrine su strada che per 10 giorni metterà in connessione 50 designer indipendenti con il pubblico di trendsetter della Milano Fashion Week.


Australia, Asia, Europa, Sud America e Nord America sono i paesi di provenienza dei brand accuratamente selezionati secondo criteri di contemporaneità, innovazione e sostenibilità, che in occasione della settimana della moda arriveranno a Milano non sulle passerelle ma in un concept store che, oltre alla vendita, promuove un ricco calendario di workshop, eventi e momenti di relax aperto a tutti e parallelo ai grandi eventi della moda, permettendo di conoscere personalmente gli stessi designer e di interagire con i loro prodotti.

 

Tra i nomi internazionali già confermati; il promettente stilista newyorkese di moda etica Corban Harper, la giovane promessa danese Nicoline Hansen nota per le sue creazioni di latex in gomma naturale e la stilista australiana Chloe Mottau già famosa sulle passerelle di Sydney. Non mancano anche rappresentati dell’Italia, come il marchio Alcoolique di Rocco Adriano Galluccio che interpreta in chiave moderna la tradizione sartoriale napoletana. Non solo giovani brand, ma anche importanti player retail come l’e-commerce di moda sostenibile Aequem e l’innovativo collettivo berlinese AA Collected che raccoglie 13 designer locali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *