Mostra del Cinema di Venezia, Chiara Ferragni presenta il docufilm sulla sua vita

J’Adior Venezia sulla maglietta marinara a righe bianca e nera, shorts in pelle nera e decolleté ai piedi, mano nella mano con Fedez elegante in camicia bianca e pantaloni scuri: l’arrivo di Chiara Ferragni al Lido è da star.

Uno sbarco al bacio per i Ferragnez al Lido di Venezia. Domani verrà presentato nella sezione Sconfini il documentario ‘Chiara Ferragni – Unposted’ di Elisa Amoruso, che promette di svelare quello che della donna e dell’imprendritrice non si è ancora visto sui social network.

Al loro arrivo all’imbarcadero dell’Hotel Excelsior del Lido, i due sono stati accolti da una folla urlante di fan ma anche da un numero di fotografi e cameramen degna delle più gettonate superstar hollywoodiane arrivate nei giorni scorsi in laguna. I due, dopo essersi concessi agli scatti dei fotografi e baciati a favore di telecamere, hanno dedicato diversi minuti a firmare autografi e fare selfie con i fan.

La trama di ‘Chiara Ferragni – Unposted’

Chiara Ferragni, 31 anni, 15 milioni di follower, secondo la rivista Forbes prima influencer al mondo nel campo della moda, in pochissimo tempo è diventata un’icona, di stile, di eleganza, di vita. Nell’era dei social network, in cui la popolarità conta più di qualunque altro valore, avere milioni di fan virtuali è un potere immenso, che stravolge ogni forma di comunicazione e porta ad avere successo attraverso una strada apparentemente facile, diffondendo l’illusione per cui basta fare dei post su Instagram per guadagnare e avere una vita da sogno. Ma chi è davvero e come si diventa Chiara Ferragni? Come si evolve una società basata sempre di più sui like di Facebook, che comunica le notizie più importanti tramite i post di Twitter, in cui chiunque può aprire un blog, parlare col resto del mondo e costruirsi una fama da solo? Che ruolo hanno i mass media, nell’epoca della rivoluzione culturale dei social? Quali sono le aspettative delle ragazze che sognano di diventare Chiara Ferragni e a quale modello femminile aspirano? Queste sono solo alcune delle domande a cui il film intende dare una risposta.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *