My Fair Lady, il debutto stasera al Massimo di Palermo


“My Fair Lady”, il grande musical di Alan Jay Lerner e Frederick Loewe debutta stasera 26 alle 20,30, al Teatro Massimo di Palermo. Tratto dalla commedia “Pygmalion” di George Bernard Shaw, il musical a teatro e poi nella versione cinematografica con Rex Harrison e Audrey Hepburn ha vinto ogni premio possibile, e otto Oscar solo per il film.
Tutta la compagnia proviene dai teatri del West End londinese, la mecca europea del musical. Sul podio della coproduzione con il San Carlo di Napoli, uno specialista del genere, il direttore inglese Waine Marshall.

I personaggi hanno una forte impronta britannica, ma nessuno come il professor Higgins, misogino insegnante di fonetica. La storia della fioraia del Covent Garden di Londra, nasce dalla scommessa con il colonnello Pickering: fare di Eliza Doolittle, una fioraia incapace di pronunciare la sacra lingua di Shakespeare, in una lady da portare al ballo dell’Ambasciata, e trasformarla in una aristocratica.

La regia di Paul Curran è del tutto fedele all’originale che ebbe 2.800 repliche a Brodway con Rex Harrison e Julie Andrews e altrettante a Londra, dove restò in scena per molti anni. Il libretto ripropone la favola di Pigmalione che infonde l’anima alla statua che egli stesso ha creato, proprio come Higgins riuscirà a dar vita alla fioraia, col solo aiuto di una lingua nuova e di una pronuncia corretta.

Le scene di Gary Mc Cann hanno riempito di fiori il primo atto, nella piazza del Covent Garden, e con i fondali dipinti avremo le immense librerie del professor Higgins e la corsa dei cavalli ad Ascot, che prende suono e ritmo dal calpestio degli orchestrali. Tra i protagonisti Robert Hands (Higgins), Nancy Sullivan (Eliza), John Conroy (Pickering), Martyn Ellis ( Alfred Doolittle),Rhis Whitfield ( Freddy Eynsford-Hill)e le attrici Julie Legrand, Gillian Bevan, Rosemary Ashe. Domenica pomeriggio prova generale sold out dedicata a Medici senza Frontiere. Poi repliche fino al 3 dicembre.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *