Nomos, tutto torna

Il 28 marzo le lancette si sposteranno in avanti di un’ora. Per alcuni questo cambiamento è una spina nel fianco, ma il tempo è galantuomo, e ciò che toglie restituisce.

GLASHÜTTE, FEBBRAIO 2021.  Il tempo è denaro, chi ce lo fa perdere è come se lo rubasse, e a volte i ladri del nostro tempo siamo noi. Quando lo sprechiamo senza prendere l’iniziativa, o ripetiamo per la centesima volta le stesse cose al telefono, o facciamo resi per acquisti online che sapevamo essere inutili fin dall’inizio. O quando giriamo a vuoto in macchina, e una volta a casa ci trasciniamo su e giù per la cucina sorseggiando un caffè e riascoltando per la terza volta le notizie del giorno. Tutti quanti conosciamo la sensazione.

Di questo furto costante siamo sempre un po’ complici, e se siamo pronti ad ammetterlo forse è il momento di vivere l’arrivo dell’ora legale con più ottimismo. Perché il 28 marzo perderemo un’ora, certo, ma in autunno ci aspetta una domenica di ben 25 ore! Tutto torna.

E per far pace con l’ora legale potremmo addirittura dedicarle una poesia:

E tu torni,
e con te porti l’estate
e un cielo che comincia con i tuoi passi.
(Fabrizio Caramagna)

Ah, per chi avesse ancora dei dubbi: il 28 marzo le lancette vanno spostate in avanti tra le 2 e le 3!

Avete in previsione di creare contenuti sul cambio dell’ora? Il testo e l’immagine sono a vostra disposizione. Se desiderate ulteriori informazioni sull’ora legale e quella solare, sulle poesie dedicate al tempo o semplicemente su Glashütte e gli orologi realizzati dalla nostra manifattura – come Tangente nella foto – nel solco di una tradizione orologiera lunga 175 anni, non esitate a contattarci. Saremo felici di potervi aiutare.

street fashion & food

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *