È online il bando per artisti visivi Opera Viva Barriera di Milano, il Manifesto ed. 2020.

Aperto il bando per artisti visivi
Opera Viva Barriera di Milano, Il Manifesto ed. 2020 – scadenza il 15 luglio 2020

L’argomento scelto per questa sesta edizione è, come per la fiera Flashback l’arte è tutta contemporanea, Ludens. Un’edizione interessata alla dimensione ludica dell’uomo, alla quale, in ogni cultura, è stata riconosciuta una valenza sacra.

scarica il bando

IL PROGETTO

Opera Viva Barriera di Milano “Il Manifesto”, è un progetto di arte urbana che aggiunge significato al concetto di arte pubblica in virtù dell’utilizzo del preesistente nel concepire l’opera d’arte; nel caso specifico uno spazio comunale per le pubbliche affissioni (cimasa 50530) di 6x3m a Torino in Piazza Bottesini (Barriera di Milano, quartiere torinese multietnico) è interpretato da artisti nazionali e internazionali durante tutto l’anno.

Nel 2013 nasce il progetto Flashback è Opera Viva con il quale l’artista Alessandro Bulgini dichiara la manifestazione Flashback, l’arte è tutta contemporanea, e tutti i capolavori presentati Opera Viva. Nel 2014 Flashback è Opera Viva lascia gli spazi dell’arte per inoltrarsi anche fisicamente in periferia con Opera Viva Barriera di Milano “il Manifesto” con la curatela di Christian Caliandrosegnando il countdown alla manifestazione di novembre.

Il progetto si sviluppa attorno a un’idea precisa della relazione tra arte e spazio pubblico e della funzione di un’opera all’interno di un contesto e di una comunità urbana. Attraverso questa operazione la fiera collega zone diverse della città di Torino e zone temporali differenti (l’antico, il moderno, il contemporaneo nel suo farsi), nella convinzione che l’arte debba uscire dagli spazi istituzionali, scendere per strada, inoltrarsi nella realtà, muoversi costantemente in essa, integrarsi felicemente nella dimensione dell’esistenza quotidiana.

Il Manifesto 

Un manifesto di 6x3m nella rotonda di Piazza Bottesini pulsa nel cuore di Barriera di Milano, uno dei quartieri torinesi più interessanti e ricchi di storie, di identità e di futuro grazie a numerosi artisti, diversi tra di loro per formazione e stile, ma accomunati da un approccio originale e innovativo alla pratica artistica.

La mostra 

Durante i cinque giorni della fiera le immagini dei manifesti, insieme a tutti i frammenti di vita raccolti, vengono riuniti in un’unica mostra per raccontare questa finestra aperta sul mondo e per il mondo.

Il talk 

Un appuntamento di confronto sull’edizione in corso analizza, di anno in anno, la funzione dell’opera all’interno di una comunità partendo dall’esperienza torinese.

I lab 

Un progetto didattico, che vede coinvolti i manifesti, riflette sul tema della fruizione dell’arte come esperienza culturale di consapevolezza e cittadinanza.

Ulteriori informazioni: 

operaviva@flashback.to.it

Immagine manifesto: Iginio De Luca, Altro giro, altra corsa, 9 giugno – 12 luglio 2020

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *