Osamu Kobayashi, Floating Head da A+B gallery a Brescia

La quarta mostra personale di Osamu Kobayashi da A+B gallery segue la seconda residenza in Europa dell’artista in due anni

Floating Head è una riflessione sulla esperienza che ha visto l’artista trasferire lo studio per sei mesi a Düsseldorf alla Lepsien Art Foundation nel 2019, ed a Brescia da A+B gallery da febbraio a giugno 2020.

Il titolo Floating Head sintetizza con ironia il senso di questa mostra che registra un particolare momento storico e prende corpo nel nuovo spazio della galleria

La pittura di Kobayashi si basa sulla riduzione, talvolta giocosa, dell’esperienza e del contesto in cui l’artista si trova:

“Il mio lavoro è una metafora di come vedo il mondo. Le pennellate, per quanto precise, non sono meccaniche. È la mia mano a farle, il movimento organico ne indica l’umanità. Le campiture di colore sono uno stato di idealizzazione. Credo che sia una parte importante della vita credere che l’improbabile esista, anche se è solo nelle nostre menti”.

Nel corso della residenza l’artista ha vissuto la città di Brescia in lockdown, il paesaggio cittadino ha come protagonista l’architettura ed il suo apparire nella brillante luce di primavera.  La ricchissima stratificazione storica delle facciate dei palazzi appare dalle diverse texture e dalle incongruenze delle forme. L’evidente elemento del tempo ha trovato un parallelo con la consistenza delle campiture pittoriche che costituiscono la grammatica dell’artista.

Alla relazione tra colore muto e vibrante alla luce, forme organiche e archetipi di geometrie, si è aggiunta la trasparenza come terza dimensione. In modo inedito nella pittura di Osamu Kobayashi il tempo ha uno specifico posizionamento nella sua pittura che accentua l’ambiguità tra ideale e concreto tipico delle sue opere.

L’ambiguità si estende anche al modo con il quale fruiamo i dipinti: la necessità di muoversi per percepire la variazione della superficie alla luce ed all’ambiente trasforma l’oggetto quadro in scultura, per il quale diventiamo parte attiva e necessaria a svelare le sfaccettature di cui ogni dipinto e composto.

Osamu Kobayashi nel corso della sua residenza a Brescia ha omaggiato la città duramente ferita dalla crisi sanitaria dal murales “Seaside Serpent” di grandi dimensioni, il secondo della sua carriera.

L’occasione è la mostra “Art Drive-In” presso il garage dell’agenzia di Generali Castello Brescia organizzata da BELLEARTI. Quest’ultima è visitabile in automobile ogni sera fino al 21 Luglio in via Pusterla 45, Brescia.

L’artista

Osamu Kobayashi (1984, Columbia, Carolina del Sud) vive e lavora a Brooklyn, New York. Ha esposto ampiamente negli Stati Uniti ed in Europa. E’ stato selezionato per alcune residenze tra cui Sharpe-Walentas Studio Program a Brooklyn e Lepsien art Foundation a Düsseldorf. Mostre personali presso Mindy Solomon Gallery di Miami, la Underdonk Gallery di Brooklyn, Next to Nothing di New York, il 701 Center for Contemporary Art di Columbia, Carolina del Sud. Ha partecipato a mostre collettive presso il Lissone Contemporary Art Museum, la Paul W. Zuccaire Gallery presso la Stony Brook University, il Bronx River Art Center e il Columbia Museum of Art. Nel 2013, Kobayashi è stato insignito dell’Hambam, Speicher, Betts e Symons Purchase Fund dall’American Academy of Arts and Letters.

Info utili A+B GALLERY

Nuova sede: corsetto Sant’Agata 22, Brescia. -Metro e parcheggio Vittoria-.

Visite dal 6 giugno 2020 fino al 19 settembre con accesso libero dal giovedì al sabato dalle 15 alle 19.

gallery@aplusb.it  / www.aplusbgallery.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *