Tendenze moda Primavera/Estate 2021: l’intramontabile Blue Jeans

di Vittoria Aversa – Anche quest’anno, tra le tendenze moda della collezione Primavera/Estate 2021, uno dei must have che troviamo sempre sulle passerelle è sicuramente l’intramontabile Blue Jeans.

Nella sfilata di Balmain lo ritroviamo in un look, composto da jeans a zampa ed una camicia con le spalle a pagoda o come le chiama il designer “spalle zoom”, notando un richiamo anche agli anni ‘70 e ’80. O per Dolce & Gabbana un patchwork con diverse tipologie e tonalità del Blue jeans e creando un total look che va dalla giacca fini alle scarpe.

Oppure come Alexander Mc Queen lo impiega per creare un abito midi segnato in vita da una cintura di pelle nera, con sopra un giubbotto più corto sul davanti e una borsa fatta con lo stesso materiale e ispirata al design harness.

(Da sinistra: Balmain, Dolce & Gabbana, Alexander Mc Queen)

Ma da dove nasce il Blue Jeans?

Il termine Blue Jeans deriva probabilmente dalla frase “Blue de Genes” cioè Blu di Genova, perché nel XVI secolo, al porto della città, si usava questa tela di colore blu per la fabbricazione delle vele  e coperture delle navi, date le sue caratteristiche di resistenza e durata.

Con le grandi emigrazioni, questa tela arrivò in America e venne usata per creare abiti da lavoro per i minatori, ecco perché la sua invenzione viene attribuita ad essa, ma come detto, tutto partì da Genova.

Con il passare degli anni questo tessuto divenne sempre più popolare e venne utilizzato anche nel mondo della moda, fino a diventare un evergreen.

Anche molti altri brand hanno utilizzato il Blue jeans nelle loro collezioni come Celine, Burberry, Bottega Veneta, Dondup e molti altri, questo perché è un tessuto versatile ed intramontabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *