Ritorna a Palermo NOT – Vini franchi
Read Time:1 Minute, 56 Second

Ritorna a Palermo NOT – Vini franchi

0 0

Palermo richiama a raccolta i piccoli viticoltori, gli artigiani del vino. Dal 15 al 17 gennaio 2022 a Palermo, ai Cantieri Culturali alla Zisa, si terrà la terza edizione di NOT – Vini franchi dedicato al sistema produttivo che mette al centro la figura del vignaiolo, il lavoro artigianale e che diffonde la coscienza del bere come atto culturale e politico di salvaguardia dell’identità territoriale e della Natura.

L’evento, che apre l’anno solare delle fiere del vino, riprende il percorso interrotto a causa dell’emergenza pandemica: quello di creare ponti tra esperienze diverse, per terroir e storia, e lontane basate sulle medesime scelte in vigna e in cantina.

Con la grande reunion dei vignaioli si riaccende nel capoluogo siciliano un’occasione di confronto di respiro internazionale al centro del Mediterraneo.

Il format si articolerà in tre giornate dedicate alla nuova sensibilità viticola ed enologica: il sabato pomeriggio e la domenica accoglierà i wine-lovers e il lunedì gli operatori professionali. 

Il fermento culturale del movimento dei vignaioli non poteva non esprimersi nuovamente ai Cantieri Culturali alla Zisa, la location ospite delle precedenti edizioni e che rappresenta un tassello importante della storia di Palermo.

Il plesso risorto dall’ex mobilificio Ducrot, atelier che a cavallo tra l’800 e il ‘900 con la collaborazione di Ernesto Basile, pittori e scultori dell’epoca rese famoso ed esportò nel mondo il Liberty palermitano, oggi è un monumento di archeologia industriale di 55.000 mila metri quadrati che sorge accanto al Castello della Zisa, palazzo inserito nell’itinerario Unesco Arabo- Normanno di Palermo, Cefalù e Monreale, diventato hub per le Arti e fucina creativa per progetti multiculturali e multietnici.

La rassegna Not è curata da realtà professionali del comparto enogastronomico specializzate nella valorizzazione dell’agroalimentare: il gruppo VIRGA&MILANO, società che gestisce una delle realtà più dinamiche della ristorazione palermitana con cinque insegne (Aja Mola, Buatta, Bocum, Libertà vini naturali e cucina e Gagini Restaurant, appena insignito della stella Michelin) e lo studio di consulenza GAGLIARDI ASSOCIATI (www.gagliardiassociati.com) che si occupa di progettazione di contenuti e materiali di comunicazione per le imprese e le istituzioni del comparto agroalimentare e turistico (da pochi mesi impegnato nella gestione dell’hub turistico del Pollino, il parco montano più grande d’Italia).

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous post La pluripremiata porchetta di suino nero di Giuseppe Oriti entra nella guida alle eccellenze “Top Italian Food” 2022 di Gambero Rosso
Next post “La TV Privata- La Pop TV”: l’emittenza libera nell’ultimo trentennio raccontata in un volume