Fase 2: il ‘lunch’ diventa social e on line con Hub Siracusa

Il successo dei vini dell’Etna e della Sicilia occidentale, le piccole grandi rivoluzioni siciliane nel pianeta rifiuti organici e la promozione della cucina a chilometro zero e rigorosamente vegana, sono i punti chiave dei nuovi ‘Social lunch’ virtuali, ovvero le ‘Storie intorno al tavolo, tra cibo e idee innovative’ lanciate in occasione dell’emergenza Covid da Impact Hub Siracusa. Si tengono on line ogni mercoledì e sono aperti a tutti con iscrizione gratuita.

Quattro nuovi appuntamenti sono stati programmati dal 13 maggio al 3 giugno, dalle 12.45 alle 14.

Per prenotazioni gratuite: https://bit.ly/2wMtbB4

“Gli incontri on line – spiegano gli organizzatori dei ‘Social lunch’- hanno finora riscosso tante adesioni, a riprova del fatto che parlare di territorio e di scommesse innovative interessa a molti di noi, e a vario titolo. Innovazione è prima di tutto curiosità e indagine, oltre che scommessa e nuove idee. Il tema del cibo, inoltre, in tempo di emergenza sembra unire più che mai. Consumatori e produttori sono interessati a soluzioni innovative per produrlo, distribuirlo e consumarlo”.

Mercoledì prossimo, ospiti del Social lunch sul tema “Un bicchiere di vino tra racconti e paesaggi etnei”, saranno Valeria Carastro e Mauro Castorina , agronomi e sommelier nati e cresciuti sull’Etna; il loro progetto si chiama Etna Wine Lab. Valeria è alla ricerca di piccole e pregiate aziende vitivinicole che rappresentino l’identità della produzione enologica etnea; coordina e accompagna i tour enogastronomici. Mauro è un conoscitore delle eccellenze enologiche siciliane e insieme a Valeria crea e conduce percorsi enogastronomici sull’Etna e in Sicilia. Etna Wine Lab unisce due aspetti naturali collegati tra loro: il fascino del territorio vulcanico e i frutti coltivati dalle popolazioni locali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *