#MFW. Il nuovo uomo Cavalli, uno sguardo allo stile di Mick Jagger e Keith Richards

E’ un nuovo debutto ma anche un’evoluzione del lavoro come direttore creativo del brand la sfilata con cui Peter Dundas ha presentato per la prima volta la sua visione dell’uomo Roberto Cavalli, marchio di cui è alla guida stilistica dalla scorsa primavera.

Alle necessità dei giovani contemporanei si è mescolato uno sguardo allo stile delle icone rock di fine anni’60-inizio ’70 come Mick Jagger e Keith Richards. E’ nato così quel mix di casuale e sartoriale, di maschile e femminile, di basico e prezioso che rende questo dandy Cavalli giovane e moderno.

La rivoluzione parte dalla sera: pigiami e vestaglie escono dalle camere da letto e si portano con sneakers in patchwork di pelle, sciarpette sottili, collane d’argento con cavalli alati. La giacca è stile kimono, i pantaloni sono morbidi, l’intero completo è stampato a motivi floreali. Nel rispetto della storia della maison le stampe sono protagoniste della collezione, ispirate all’Arts and Crafts e al lavoro di William Morris.