“Siamo Capaci” di ricominciare? Roy Paci riunisce gli artisti siciliani nel ricordo di Falcone

“Siamo Capaci di ricominciare

di sollevarci e non cadere giù

siamo capaci di aiutare chi si sente solo

e non ci crede più

Siamo Capaci di guardare in alto

capire quello che ora non si può

siamo capaci siamo capaci di dire no

siamo capaci siamo capaci di dire no”

 

A 28 anni dalla strage di Capaci (PA) l’artista Roy Paci regala al mondo un nuovo lavoro, un pezzo corale, cantato insieme ad altri grandi nomi del cantautorato siciliano per non dimenticare: un gesto che in questo particolare momento assume un forte valore simbolico, civico, etico.

Mario Incudine, Lorenzo Fragola, Patrizia Laquidara, Vincenzo Spampinato, Etta Scollo, Giovanni Caccamo, Mario Biondi, solo per citare alcuni degli straordinari interpreti che riuniti sotto il segno della legalità, in memoria del giudice Giovanni Falcone e della moglie Francesca Morvillo, anche lei magistrato, e degli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, hanno partecipato al progetto del trombettistista siciliano.

Il messaggio sembra essere quasi una sfida ad essere capaci nel trasformare il negativo in positivo, di ricominciare sempre e comunque, di saper dire quei no che servono ad essere coerenti.