Il Progetto speciale di Arte Fiera 2020: Eva Marisaldi, Welcome

La protagonista del Progetto speciale di Arte Fiera 2020 è Eva Marisaldi

Una delle artiste italiane più significative della sua generazione. Rispondendo all’invito della Fiera, Marisaldi ha concepito un progetto che si intitola Welcome, diviso sostanzialmente in due parti: la prima è un’installazione, vasta e al tempo stesso leggera e poetica, che accoglierà i visitatori all’ingresso del Padiglione 18; la seconda, un intervento, diffuso e molto più discreto in vari punti dei padiglioni fieristici e della città di Bologna. Rispettando il desiderio dell’artista, i dettagli del progetto si scopriranno solo il giorno della preview; fisicamente, per chi sarà in Fiera; per tutti gli altri, sul sito www.artefiera.it.

Oltre a Welcome, Marisaldi presenterà anche un’installazione al Teatro Comunale di Bologna

Si rinnova così la collaborazione fra Arte Fiera e l’importante istituzione cittadina iniziata con l’edizione 2019. Al Comunale l’artista esporrà quattro opere legate fra loro dal fatto di produrre dei suoni. Coordinate da un software che sfrutta il caso, le opere daranno vita a una partitura sonora mai uguale a se stessa. I lavori sono realizzati in collaborazione con Enrico Serotti (musicista) e saranno visibili al pubblico a partire dalla rappresentazione del “Tristan und Isolde” di Richard Wagner, con cui si apre la Stagione lirica 2020.

Eva Marisaldi è una figura tra le più significative e stimate del panorama artistico italiano contemporaneo. Il suo lavoro è frutto di una sensibilità complessa, nutrita di interessi molteplici: letteratura, scienza, attualità sociale e politica. Le sue opere trasformano materiali e immagini tratti dal quotidiano in modo inatteso e poetico.

L’opera Welcome è resa possibile grazie al sostegno di BPER Banca e alla sponsorizzazione tecnica di Italia Zuccheri e Space World Air.

Immagine:
Eva Marisaldi, Studio per Welcome, 2019