Louis Vuitton apre il suo primo cafè e ristorante a Osaka

Il 1° febbraio, il brand di lusso francese aprirà un cafè e un ristorante nella sua nuova maison di Osaka, in Giappone. Questa è la prima volta che il marchio si avventura nel campo culinario.

Louis Vuitton è uno tra i marchi di lusso che hanno sottolineato e suggellato il rapporto tra moda e cibo, una sinergia che da vita a caffè e ristoranti in giro per il mondo.

Tiffany ha aperto il suo Blue Box Café nel 2017 a NY, e a breve aprirà a Londra. A Firenze è noto Gucci Osteria, a Milano una conferma è Marchesi Prada, così come a New York una certezza è Ralph’s Café.

Adesso è arrivato il momento di Louis Vuitton

Nel confermare la notizia del primo Louis Vuitton café al mondo, il presidente e amministratore delegato Michael Burke ha fatto sapere che quello di Osaka potrebbe essere solo il primo di una serie di progetti lifestyle per la maison del gruppo LVMH.

Le Café V sarà ospitato al quarto – e ultimo – piano del negozio. C’è anche un cocktail bar e una terrazza all’aperto, che lo rende un luogo ideale per il pre o post shopping in primavera.

Invece a cena si apriranno le porte di Sugalabo V, che aprirà accanto al cafè. Gemello dello storico Sugalabo di Tokyo, ristorante acclamato dalla critica (e dov’è impossibile entrare) dello chef Suga, che attualmente è classificato il 47° posto tra i migliori ristorante al mondo.

Entrambi gli hotspot, Le Café V e Sugalabo V, presenteranno menù creati ad hoc dal celebre chef giapponese Yosuke Suga, tutto sarà interamente giapponese.

Suggestivo e simbolico

Dietro una porta a bocca aperta, la versione di Louis Vuitton del ritrovo nascosto, ha una cucina aperta. I dettagli del design sono simili all’originale, quindi con legni caldi e dettagli eleganti, ma distintamente LV: ad esempio, Tokujin Yoshioka ha progettato caricabatterie originali per le postazioni del tavolo. Creatore di Objets Nomades (la collezione di accessori e accessori ispirati al viaggio di Vuitton, elemento base in mostre di design come Design Miami e Salone de Mobile), Yoshioka è noto per le sue opere moderne ispirate alla natura.

Gli interni avranno anche dettagli nautici che rimandano all’architettura dell’edificio nel suo insieme.

Progettato da Jun Aoki

L’architetto Jun Aoki ha immaginato una struttura leggera e luminosa ispirata alle vele svolazzanti delle tradizionali barche Higaki-Kaisen di Osaka. La facciata stessa ricorda le vele fluttuanti.

Per una visita, preparati a effettuare una prenotazione con largo anticipo: Sugalabo V consentirà l’accesso solo a pochi commensali a notte.

 

Il kitkat al tè verde finalmente è arrivato in Italia

Finalmente il kitkat al tè verde più famoso in Giappone è arrivato.

È ufficiale! Dopo l’annuncio nel febbraio scorso ora il KitKat Green Tea Matcha ispirato a una delle più popolari varietà tra le oltre 350 create negli anni in Giappone, si troverà anche in Italia.

Ovviamente il gusto predominate è quello del tè matcha – che deve piacere -ovvero il tè verde in polvere iconico del Giappone arricchito però dal gusto morbido del cioccolato bianco. Non resta che trovarlo tra gli scaffali dei supermercati e provarlo.

Il tè verde più famoso del Giappone ha conquistato tutti anche oltre i confini

Il tè verde è utilizzato in ricette di ogni tipo, ed è scelto anche per le sue proprietà benefiche. Il nuovo KitKat Green Tea Matcha ha una ricetta nuova creata ad hoc per il mercato europeo, è realizzato con fave di cacao certificate UTZ e tè verde Matcha originario del Giappone e della Cina. Non contiene coloranti artificiali, aromi o conservanti.
Dopo il lancio lo scorso anni del KitKat rosa, con il nuovo «verde» le varianti KitKat in Italia diventano 7.

Il “FESTIVAL DELL’ORIENTE” approda a Bologna e Torino

Festival dell'Oriente 2016

Il Festival dell’Oriente, il più importante evento internazionale interamente dedicato a culture, popoli e tradizioni Orientali, torna nuovamente a Bologna, per una seconda edizione assolutamente imperdibile, ricca di entusiasmanti novità, che avrà luogo nei giorni 26-27-28 febbraio e 4-5-6 marzo dalle 11:00 alle 23:00 nel complesso fieristico BolognaFiere.

E dopo la tappa di Bologna il Festival Dell’Oriente approderà a Torino, l’11, 12, 13 Marzo ed il 18, 19, 20 Marzo, presso il complesso fieristico Lingotto Fiere.

Un grande happening dedicato a tutte le affascinanti sfaccettature dei paesi Orientali tra tradizione, spiritualità, folklore, divertimento, musica: esperienze uniche e meravigliose a disposizione del pubblico, con numerose aree culturali interattivemostre artigianali e fotografiche, un grande Bazar Orientale con oltre 350 stand di prodotti tipici, 150 conferenze e seminari, 12 ristoranti etnici, numerose esibizioni di arti marziali con un palco appositamente dedicato, workshop gratuiti di yoga, meditazione e discipline bionaturali, 4 palchi per show ed esibizioni, che proporranno contemporaneamente ed ininterrottamente dalle 11:00 sino alle 23:00 un’incredibile programmazione con più di 400 spettacoli per oltre 12 ore d’intrattenimento giornaliero.

Nei padiglioni del Festival dell’Oriente verranno presentate le Cerimonie tipiche, il Folklore e le tradizioni Orientali, tra imperdibili novità ed immancabili conferme. I visitatori si potranno immergere completamente nella pura e magica atmosfera Orientale, grazie ad un’infinita serie di attività ed esperienze. Si potrà visitare il ricco Bazar Orientale con i suoi prodotti tipici e le curiosità introvabili; ammirare splendide mostre fotografiche e pittoriche, di abiti tradizionali, di armature dei guerrieri Samurai Giapponesi, di armi antiche, di stupendi Bonsai, di magnifiche riproduzioni di monumenti ed effigi tradizionali dei paesi d’Oriente; assaporare i piatti tipici delle tradizioni culinarie Orientali, in un gustoso viaggio dall’Indonesia alla Cina, dal Vietnam al Tibet, dall’India al Bangladesh; sperimentare e meravigliarsi nelle ricche aree culturali, come quella dedicata al Giappone, con giardino e laghetto Koi nonché le tradizionali cerimonie dell’Ikebana, della vestizione del Kimono e la cerimonia del tè “Cha No Yu”, o ancora l’area Thailandese, nella quale svetterà una Pagoda tradizionale all’ombra della quale assistere a dimostrazioni folkloristiche, danze tipiche, opere dell’arte del Fruit Carving e la curiosa mostra gastronomica di insetti caramellati.

Momenti di grande intensità emotiva come la Cerimonia del Mandala Tibetano, numerosi workshop come il corso di Sushi o le lezioni di Yoga, centinaia di interessantissime conferenze e seminari, un’area appositamente dedicata ai bambini con l’animazione della simpatica mascotte Kung Fu Panda, il settore delle Arti Marziali ricco di stage, esibizioni e spettacolari elementi coreografici, la nuova area “Le Mille e Una Notte” dove lasciarsi ammaliare dal fascino dell’atmosfera araba ed un’infinità di altre attività, in un percorso coinvolgente alla scoperta delle culture e delle bellezze di paesi lontani ed affascinanti.

E tra le tante novità, come non citare gli straordinari show del Festival dell’Oriente! Una programmazione più ricca ed articolata, dove alle performances già presenti nell’edizione 2015 si affiancano nuovi, imperdibili spettacoli. La danza del cinema Indiano Bollywood, i tamburi da guerra Giapponesi Taiko, il folklore Indonesiano, la spettacolarità di usi e costumi dello Sri Lanka, la Danza tradizionale Thailandese, la musica tipica della Mongolia, la straordinaria Danza del Leone Cinese sui pali. Ed ancora la sensualità della Danza del Ventre, la cultura musicale Vietnamita, le Cerimonie Tradizionali Giapponesi, il funambolico Chinese Kung Fu Tea, le danze Indiane tradizionali Kuchipudi, Bharatanatyam e Bhangra e numerosi altri show e performances che vi lasceranno a bocca aperta, in un magico turbinio di musica, danze, colore e divertimento.

Un emozionante viaggio “virtuale” nella magia dell’Oriente: India, Cina, Giappone, Thailandia, Corea, Indonesia, Malaysia, Vietnam, Bangladesh, Mongolia, Nepal, Rajasthan, Sri Lanka, Birmania, Tibet, ecc. vi aspettano con i colori, le musiche ed i profumi di terre lontane.

FESTIVAL DELL’ORIENTE
26-27-28 febbraio e 4-5-6 marzo 2016 (dalle ore 11:00 alle 23:00), presso BolognaFiere – BOLOGNA
11-12-13 marzo e 18-19-20 marzo 2016, presso Lingotto Fiere – TORINO

Info: festivaldelloriente.net