Ma cosa ti sei messa in testa. Tendenza cerchietto mania

Una delle tendenze di questa estate è stata quella di indossare un cerchietto (in testa). L’estate sta finendo ma il cerchietto -e altri accessori per i capelli- sarà protagonista anche per il prossimo autunno inverno.

A onor del vero è un paio di stagioni che sulle passerelle il cerchietto ha caratterizzato molti look. Da Dolce a Gabbana, impreziosito da cristalli, ai modelli Miuccia Prada nell’ultima campagna pubblicitaria primavera-estate 2019, è stato fotografato indosso a numerosi social celebrities e influencer dello street style.

A voler andare più indietro nel tempo, era già apparso nella serie tv Gossip Girl, dove una delle giovani protagoniste Blair Waldrof lo indossava come una moderna corona per sottolineare il suo status e potere. Era il 2004. Ancor prima negli anni ’90, erano un must have quelli di Naj-Oleari. Negli anni ’80 scelto anche da Madonna e, prima ancora negli anni ’60, lo sfoggiava Brigitte Bardot: piatto largo a volte corredato da fiocco.

 

Ma chi ne ha fatto un elemento di stile indossandolo anche nelle occasioni più formali è stata Kate Middleton, come una tiara contemporanea dalla forma molto bombata e importante.

La cerchietto-mania contagia tutti e intuendo questa ondata, designer e brand emergenti lo hanno proposto e interpretato in chiave moderna. I modelli più gettonati sono quelli bombati, alcuni molto bombati e liberamente ispirati ai copricapo delle cortigiane rinascimentali, la scelta del tessuto ricade sul velluto, e poi raso o cotone per l’estate, anche in spugna per non rinunciar a indossarlo anche d’estate. A seguire i modelli più sottili, spesso decorati da strass o perle.

Sui social spopolano quelli di Bluetiful Milano, Marzoline, Mia’s, Jennifer Behr, ma anche i modelli presenti negli store dei colossi del low-cost come Zara, H&M e Mango.

L’impatto iniziale fa subito bon ton, di fatto non ci sono regole. Non servono outfit necessariamente iper femminili, lo si può indossare anche con il più basic dei look come jeans e tshirt, il più delle volte in contrasto o richiamando un colore se accostato ad un abito a fiori o a fantasia. Ideale anche per spostare l’attenzione da un hairstyle non perfetto, a volte raccogliendo i capelli in chignon bassi o morbide trecce.

 

 

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *