Moda autunno inverno 2019/20: Il vero trend? La libertà di scegliere

La moda riflette sempre i tempi in cui vive, anche se, quando i tempi sono banali, preferiamo dimenticarlo”. (cit. Coco Chanel)

Mai come quest’anno a guardare le ultime sfilate, e a sfogliare riviste di settore, sembra che vada di moda tutto.

Sembra che a breve le tendenze e i trend saranno superati e avremo delle indicazioni, dei suggerimenti, delle proposte ma nulla di più. Il vero trend sarà la “Libertà” di scegliere, la libertà di indossare ciò che piace, ciò che fa sentire a proprio agio, ciò che ci rappresenta dando voce alla libertà di espressione. Perché sì, la moda è anche questo!

Abbiamo comunque individuato dei grandi ritorni, degli elementi che anno dopo anno si affermano dando quasi conforto.

Per quanto riguarda il colore c’è un grande ritorno al verde, in tutte le sue sfumature ma privilegiando senza dubbio quello più acceso e brillante, quello bottiglia o smeraldo. Sfidando il detto popolare che dice: “Chi di verde si veste di beltà si sveste” ecco alcune proposte.

E ancora il rosso, il rosa e l’arancio. Colori decisamente più accesi, che anche in combinazione tra loro, riescono a trasmettere forza ed energia, mentre la combo rosa e rosso resta la più interessante. Un’attenzione soprattutto per i colori naturali e, in particolare, i colori della terra.

MaxMara

 

Total White. Non solo d’estate, non solo se abbronzati. Il bianco è il colore che, più di molti altri, sarà protagonista questo inverno soprattutto per soprabiti, cappotti, dolcevita, smoking ultra femminili dalle linee pulite e anche accessori.

Il bustier:  Dior docet, ma anche Blumarine e D&G. Compare per la prima volta nell’Ottocento esclusivamente come lingerie, grande must in chiave rock punk reinterpretato negli anni ’80, torna e conquista in abbinamento con il tulle e trova terreno fertile tra le più romantiche.

La camicia bianca: altro grande “must”. Da uomo, strutturate, in seta o trasparente, con colletti esagerati, o con maxi fiocchi. La camicia bianca rassicura e si presta a varie combinazioni e interpretazioni.

Il trench: altro ever green, stagione dopo stagione, si conferma una presenza fissa nel guardaroba di ogni donna, di ogni età e stile. Lungo o corto, colorato o nel più classico neutro, impermeabile, in tessuto tech, in canavas o in tessuto più pregiato è un passpartout soprattutto nella stagione autunnale.

Tailleur pantalone, e la versione smoking: un tocco maschile che rende la donna che lo indossa super femminile. Très chic in bianco, sempre attuale in total black, ma quest’anno si tinge anche di rosso e di fucsia.

Eco pelliccia- fur: per chi non sa rinunciare ad un grande classico ma con una maggiore consapevolezza. Interpretata nella versione Teddy di Max Mara è tra i capi più desiderati e imitati.

 

Come stampe e tessuti invece restano fissi ancora i grandi classici:

Il maculato: da qualche anno non ha stagione che non lo veda protagonista, inverno o estate è e resta un ever green. Che sia scelto per un total look o per un accessorio non può mancare.

 

Le rose e i fiorati: mini o maxi ma soprattutto su fondo nero. I fiori sono i soggetti perfetti per stampe senza tempo, che non stancano mai. Il mix di colori da la possibilità di giocare con gli accessori.

Paillettes: monocolore, colorate, su top o abiti, su completi due pezzi. Da indossare non solo la sera ma anche il giorno, per darsi coraggio e grinta e affrontare gli impegni quotidiani. Per le amanti dello streetstyle una maglia top da smorzare indossando jeans e sneakers.

 

Come accessori:

Cinture: il gran ritorno, di tutte le misure, sottilissime o grandi e importuni, minimal o con fibra logo in vista, Indossate su abiti, maglioni, cappotti, e ancora tono su tono o a  contrasto. La cintura sarà un accessorio indispensabile!


Combat boots: un tempo erano anfibi, adesso si danno un tono con un nome ad hoc, con più dettagli per un look grintoso e che è in grado di sdrammatizzare anche i look più leziosi. Non solo per chi ama lo stile grounge.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *