Una ricetta per l’estate: il “Remember Sicily” è il drink tormentone dei due mari

di Valeria Lopis – In 5 anni di “servizio” Marco Liuzzo, barman creativo ed istrionico si è fatto notare per uno stile personale che potremmo definire “siciliacentrico”, grazie alla sua terra d’origine che lo ispira ad ogni preparazione, pur mantenendo uno spirito curioso ed esplorativo.

Pochi mesi fa, appena qualche settimana prima che il mondo piombasse nelle necessarie restrizioni anti Covid-19, Liuzzo è stato l’unico italiano a rappresentare la Sicilia alla Monin Cup di Liverpool, la mixology competition che ha coinvolto 24 partecipanti internazionali nella quale ha brillato con un inaspettato 4 posto con un drink prettamente siciliano dal nome evocativo “Remember Sicily”.

“L’idea del Remeber Sicily mi è scattata proprio in Inghilterra dove si beve molto secco con una vera adorazione per il gin tonic che viene consumato a volontà” – racconta al telefono Marco Liuzzo dalla vivacissima spiaggia dello Scialai Beach Comfort Cafè di Portopalo di Capopassero dove Ionio e Mediterraneo si incontrano, ovviamente ancora una volta dietro il bancone – “Ho capito che andare controcorrente poteva essere un modo per esprimermi al meglio così ho presentato ad un prodotto dolce con soli ingredienti siciliani, una scelta che si è rivelata vincente: è stata una bella emozione scalare 20 colleghi bravissimi e ritrovarmi a un passo dal podio, ne sono orgogliosissimo”.

Il bartender Marco Liuzzo

Una gavetta in giro per l’Italia toccando tappe importanti come il Gino D’Acampo Restaurant e un ruolo da barmanager per Estabulo Food & Drink Brasilian hanno formato l’animo di Marco Liuzzo che oggi si definisce un bartender inventivo e “osservatore”.

“Ho una filosofia tutta mia anche nel presentare un drink al cliente” – spiega ancora Liuzzo – ” Prima di tutto tengo tantissimo all’immagine del cocktail: è il biglietto da visita che cattura subito l’attenzione del mio interlocutore, la guarnizione non è un dettaglio: a mio modo di vedere influisce tantissimo sulla percezione e sull’impatto che l’avventore ha della mia preparazione. E poi non amo i rituali, i classici sono ormai passati, tutti bevono spritz, gin tonic, capirinha, mojito, io sento l’esigenza di mettere in campo nuove idee, anche coverizzate sui classici ma fuori dagli standard. Per esempio adoro il fruttato e sto lavorando in questa direzione: drinks dal gusto dolce con alcol equilibrato e tanta frutta colorata, come la mia Sicilia”.

Ecco la ricetta del “Remember Sicily” by Marco Liuzzo

Ingredienti:

  • 2 Oz di gin vulcano
  • 1 Oz di amara
  • 0,5 Oz di orzata
  • Una goccia di angostura
  • Chinotto siciliano a chiudere
  • Guarnizione foglia di menta e basilico

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *