“15 anni in un tocco!”: Riccardo Cilia al timone del Ristorante Tocco d’Oro
Read Time:2 Minute, 54 Second

“15 anni in un tocco!”: Riccardo Cilia al timone del Ristorante Tocco d’Oro

0 0

Sorella minore di Ragusa Ibla, il piccolo centro di Comiso è pronto a celebrare i primi 15 anni del Ristorante Tocco d’Oro e ad accogliere il passaggio generazionale della famiglia Cilia.

A governare il timone della cucina del Ristorante Tocco d’Oro è di fatto lo chef patron Riccardo Cilia giovane talento comisano che dei suoi 26 anni ne ha passati già molti in cucina ad apprendere e sperimentare accanto al papà Nuccio, storico executive del locale e stimato professore dell’Istituto alberghiero IISS di Vittoria.

Il prossimo 7 Dicembre in occasione del fortunato anniversario, i Cilia faranno un ulteriore mossa verso il passaggio di consegne e ripercorreranno le tappe di questi 15 anni trascorsi in un tocco “Rivedremo a tavola i piatti di maggiore gradimento – anticipa Riccardo Cilia, già al lavoro con entusiasmo per la serata – sarà un bel rewind gastronomico.

Racconteremo e festeggeremo questo piccolo grande traguardo professionale e familiare guardando sempre avanti verso nuove sfide e nuove possibilità che possano valorizzare la fertile campagna Iblea e i prodotti di prossimità, sempre al centro della nostra proposta e della nostra ricerca”.

Lo start è previsto con un aperitivo di benvenuto affidato ai’classici’ in versione finger food, seguiranno gli antipasti di pesce “Emisfero Sud” e “68 km”, a chiudere il pre-dinner la tartare di vitellina “Sfida”.

Il primo è un appetitoso raviolo che concentra l’intensità della pasta delle sarde ad ogni morso: “Incredibile” è un omaggio alla bella Panormus e alle origini palermitane di Barbara Stancampiano, inarrestabile maître di sala e mamma di Riccardo

“Un bel percorso, non facile, ma molto gratificante – racconta Stancampiano che ha immaginato e fondato l’attività insieme al marito nel 2006 – puntare sul territorio ibleo è stata una bella scommessa, ricordo perfettamente l’attimo in cui ci siamo seduti in questa magnifica piazza e abbiamo deciso di iniziare da queste fontane che tuttora sono il leitmotiv sonoro del nostro ristorante.

Per i nostri 15 anni i vini sono stati scelti con grande cura: avremo una selezione speciale e delle esclusive annate storiche firmate Francesco Intorcia Heritageuna delle più importanti etichette di Marsala, mi piaceva molto l’idea di richiamare questo territorio d’eccellenza siciliano e riportare lo stile del grillo marsalese a tavola con i nostri piatti”.

La cena proseguirà con “14 ore” uno dei piatti più richiesti di sempre, pancia di maialino nero dei Nebrodi in cottura lenta di 14 ore a bassa temperatura, dolce finale con “La mia Sicilia” mousse di ricotta, crumble al caffè e cioccolato, gelato al pistacchio di Bronte, gel di Marsala superiore Heritage, arancia candita.

Ristorante Tocco d’Oro

Corso Vittorio Emanuele, 1 Comiso (RG)

info e prenotazioni tel. 0932 968211

Mail: toccodoro@yahoo.it

La proposte dei vini in degustazione sono a cura di: Francesco Intorcia Heritage, Marsala (TP)

Riccardo Cilia, nota bio – classe 1995 si forma sin da giovanissimo nella cucina del ristorante di famiglia Tocco d’Oro di Comiso sotto lo sguardo vigile del padre. Altre esperienze arricchiscono presto il suo percorso: a soli 18 anni supera oltre 1.200 concorrenti nella selezione che lo porta ad un importante stage a Villa Crespi accanto ad Antonino Cannavacciuolo.

Seguono altre parentesi formative con Tony Lo Coco, 1 Stella Michelin ‘I Pupi’ di Bagheria, che lo ha voluto al suo fianco anche in India nei preparativi della festa di fidanzamento del figlio del magnate Mukesh Ambani.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous post Speciale Catania Film Fest, “BEASTS” cortometraggio belga, regia di Giorgio La Rosa
Next post Speciale Catania Film Fest, “Gaza mon amour”dei fratelli Nasser ospiti del Festival