Gucci met Balenciaga per una “festa d’aria”

di Daria RaitiGucci e Balenciaga uniti in uno show digitale. C’era tanta attesa ed oggi il défilé che ha unito la creatività di Alessandro Michele e Demna Gvasalia. Un “fresco” omaggio ai cento anni del brand fondato da Guccio Gucci.

Il direttore creativo Alessandro Michele ha voluto, infatti, festeggiare la ricorrenza con una nuova collezione, “Aria” in cui l’eredità del brand viene celebrata e rivisitata con l’hackeraggio di Balenciaga. Entrambi i brand, infatti, appartengono al gruppo Kering.

La presentazione comincia sotto una battente pioggia londinese con un sottofondo musicale di canzoni che contengono la parola Gucci.

94 ragazzi e ragazze sfilano al club dell’hotel Savoy sul Tamigi dove il patriarca Gucci avrebbe lavorato giovanissimo da usciere, per poi tornare a Firenze con un bagaglio di idee.

Ecco che i loghi Gucci e Balenciaga si incontrano, si sposano. Come nella iconica borsa Jackie 1961. Cosi’ come nel tailleur di paillettes luccicanti di cristallo.

“Siamo dunque pronti a festeggiare, indossando i nostri abiti più scintillanti…Un lungo corridoio ci separa da quel varco astrale e magico. Il mito di fondazione viene riabitato alla luce del presente. Entriamo in un club, luci al neon e macchine fotografiche, salvo scoprire che la festa che ci spetta non si consuma nella hall di un albergo londinese degli anni venti. Piuttosto si offre come un’immersione profonda ed estatica in tutto quello che oggi ci manca in maniera struggente: una festa d’aria”, scrive Alessandro Michele in una delle sue note immancabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *