Un distillato etneo a sostegno delle donne

Si è conclusa da pochi giorni la raccolta fondi lanciata da Volcano Gin che, in occasione della festa della Donna lo scorso 8 marzo, ha sostenuto per un intero mese una campagna di crowdfunding dedicata al Centro Veneto Progetti Donna, un’associazione che ogni giorno offre ascolto e accoglienza alle donne vittime di violenza. Protagonista dell’iniziativa la “bottiglia delle Donne” dipinta a mano dall’artista Serena Silaro e raffigurante la dea-vulcano. L’oggetto d’arte è stato donato a Tommaso Cavallin come premio al suo pensiero allegato alla donazione: ‘l’amore esiste solo se libero’.

L’iniziativa La raccolta fondi ha coinvolto le community di Volcano Gin e del Centro Veneto Progetti Donna oltre a gin lovers e influencer italiane tra cui Simona Spoto e Giovanna D’Angi. La sensibilità del popolo Instagram si è rivelato punto di forza della raccolta fondi, oltre alla semplicità di partecipazione della stessa. La donazione era libera e bastava un semplice clic per inviare l’importo scelto tramite Paypal.

Alla donazione era possibile allegare una frase che esprimesse la forza delle donne: la più bella avrebbe avuto in omaggio la bottiglia delle donne, pezzo unico.

La bottiglia delle donne La bottiglia firmata da Serena Silaro è nata come omaggio alle donne affinché possano riscoprire l’energia vulcanica interiore: una donna sorridente, dagli occhi grandi color azzurro cielo, uno sguardo intenso che avvolge a sé; una donna che nonostante il dolore e il sangue versato, ha ancora la forza di sorridere e di risplendere. Un modo inedito di interpretare il Vulcano e paragonarlo a tutte le donne coraggiose, forti e tenaci che lottano ogni giorno. Quella di Volcano Gin è un’azione di solidarietà, forza e speranza che combatte gli stereotipi e si schiera dalla parte di chi, ogni giorno, non resta in silenzio ma agisce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *